Brevi note sullaccordo interconfederale del 28 giugno 2011 e sull

Elenco alfabetico delle riviste Riviste in corso per disciplina Come effettuare una ricerca Servizi per gli Autori Servizi per biblioteche ed enti Come abbonarsi alla versione cartacea Come abbonarsi alla versione online Servizi online per atenei Servizi per utenti privati Abbonarsi ad una versione cartacea o online Scaricare un articolo online Il costo di un download credit Acquistare un download credit Acquistare un singolo fascicolo come e-book Foreign orders Come acquistare arretrati Canoni abbonamenti.

Benedetti A.

brevi note sullaccordo interconfederale del 28 giugno 2011 e sull

Autonomia privata procedimentale. Torino: Giappichelli. Carinci F. Il buio oltre la siepe: Corte cost.

Prime riflessioni sull'accordo interconfederale del 28.6.2011

Cataudella A. Adesione al sindacato e prevalenza del contratto collettivo sul contratto individuale di lavoro. RTDPC, p. Ancora sulla prevalenza del contratto collettivo sul contratto individuale di lavoro: uno sguardo al passato e qualche considerazione sul presente.

La tua libreria digitale di ricerca

I contratti. Parte generale. III ed. Cessari A. DLRI, p. Ghera E. Sulle fonti del diritto del lavoro. Autonomia collettiva e pluralismo giuridico. In: Av. Napoli: Editoriale Scientifica. II, p. Liso F. Brevi note sul protocollo Confindustria, Cgil, Cisl e Uil del maggio RGL, p. Maresca A. Prime osservazioni sul nuovo articolo 19 Stat.

Classflow ipad app

In: Aa. Rusciano M. Contratto collettivo e autonomia sindacale. Torino: Utet. Santoro Passarelli F.Go to the content. Move to the navigation Go to the site search Go to the menu Contacts Accessibility. Rampazzo, Angela La funzione normativa del contratto collettivo aziendale nel sistema contrattuale e nel sistema legale.

This research retraces the evolution of the regulatory function of the enterprise collective labour agreement and it ascertains its bearing on the relationship between the enterprise agreement and the national collective agreement.

Tharntype ep 5 eng sub

Once established the original nature of the regulatory function of the agreement between employer and trade unions, the analysis focuses on the role of the enterprise contract both in collective bargaining and in the law.

On the latter issue, this research focuses on art. The enquiry acknowledges the strong doubts of constitutionality of said provision and it aims at appreciating the specific end that the agreement ex art.

Finally, it is suggested that the relationship between art. Bibliografia I riferimenti della bibliografia possono essere cercati con Cerca la citazione di AIREcopiando il titolo dell'articolo o del libro e la rivista se presente nei campi appositi di "Cerca la Citazione di AIRE". Le url contenute in alcuni riferimenti sono raggiungibili cliccando sul link alla fine della citazione Vai! Il risultato dipende dalla formattazione della citazione. Cerca con Google. Ruolo ed efficacia della contrattazione collettiva articolata, Franco Angeli, Milano, ALES E.

Opinioni a confronto, in Riv. La rifeudalizzazione delle relazioni industriali, testo disponibile su www.

Rappresentanza e rappresentatività

Soggetti, poteri e dinamiche regolative, Cacucci, Bari,p. Alcune note di sintesi, in Dir. Ghera, Cacucci, Bari,p. Amministrazioni e contrattazione collettiva nella legislazione recente, in Riv. Opinioni a confronto, in Dir. Amoroso, V. Di Cerbo V. Maresca a cura diDiritto del lavoro, vol. Bellardi, P.

Curzio, M. Garofalo, Cacucci Editore, Bari,p. Il diritto dei sindacati, Prima serie de Quaderni di studi e legislazione, Camera dei deputati — Segretariato generale,p.

Prima lezione di Storia del Diritto, Prof. Alberto Spinosa

Jobs ActWP C. LISO F. MAIO V. Decreto Poletti e dalla legge di conversione n. PAPA V. La contrattazione gestionale e di rinvio, Giappichelli, Torino, PERA G. Relazione finale della Commissione per la verifica del Protocollo del 23 lugliopresieduta da G.Stai commentando usando il tuo account WordPress. Stai commentando usando il tuo account Google.

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Stai commentando usando il tuo account Facebook. Notificami nuovi commenti via e-mail. Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Home About.

Di pinochieco. Ai fini della misurazione del voto espresso da lavoratrici e lavoratori nella elezione della Rappresentanza Sindacale Unitaria varranno esclusivamente o voti assoluti espressi per ogni organizzazione Sindacale aderente alle confederazioni firmatarie della presente intesa.

In tale ambito, e in coerenza con le regole definite nella presente intesa, le Organizzazioni Sindacali favoriranno, in ogni categoria, la presentazione di piattaforme unitarie. Share this: Twitter Facebook. Mi piace: Mi piace Caricamento Informazioni su pinochieco.

Qualcuno mi identifica come geek Vedi tutti gli articoli di pinochieco. Puoi seguire tutte le risposte a questa voce con il feed RSS 2.

Giugno 6, 2047

Rispondi Cancella risposta Scrivi qui il tuo commento Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:. Nome obbligatorio. Sito web. Notificami nuovi commenti via e-mail Mandami una notifica per nuovi articoli via e-mail. Iscriviti tramite RSS. Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress. Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie.

Per ulteriori informazioni, anche sul controllo dei cookie, leggi qui: Informativa sui cookie.In alternativa alla Newsletter, se non vuoi affollare la tua casella di posta, puoi seguire tutti i contenuti iscrivendoti ai seguenti feed rss, usando un aggregatore noi suggeriamo Theoldreadersemplice e gratuito :. Riccardo Bellofiore: Econ-apocalypse: aspetti economici e sociali della crisi del coronavirus.

Medicina di Segnale: Adesso, davvero, basta! Wu Ming: Verso il 25 Aprile. Siamo sicuri? Stefano Latino: Quarantena e distanza sociale dalla spagnola al coronavirus. Thomas Fazi: Recovery Fund: ci fanno l'elemosina e dobbiamo anche ringraziare.

Cronache del crollo. Pierluigi Fagan: Spillover.

brevi note sullaccordo interconfederale del 28 giugno 2011 e sull

Mimmo Porcaro: Italia, le difficili strade della necessaria indipendenza. Alessandro Mustillo: Pensare la fase 2 delle lotte. Concetto Solano: Hegel e Marx: dall'idealismo al materialismo storico. Una risposta a Fusaro e Gentile. Domenico Moro: Italia paese centrale e imperialista. Vittorio Agnoletto: Emergenza Covid Andrea Zhok: La festa tradita.

Giorgio Agamben: Biosicurezza e politica. Fulvio Corsi: La monetizzazione del disavanzo nella letteratura macroeconomica recente pre e post-Covid.

Raffaele Sciortino: Geopolitica del virus. Il sogno dei banchieri italiani. Eros Barone: Un contraddittorio del tra Stalin e Bordiga.Il presente contributo prende in esame le norme contenute nel nuovo articolo 4 dello Statuto dei Lavoratori, che pone limiti al potere di controllo del datore di lavoro. Ales E. Alvino I. Assanti C. Assanti - G. Pera, Cedam, Barbieri M.

Bellavista A. Carinci F. De Luca Tamajo R. Del Conte M. Ferraro G. Garilli A. Gragnoli E. Tullini, cit. Iaquinta F. Lambertucci P. Jobs actin W. Liebman S. Liso F. Marazza M. Maresca A. Mazzotta O. Minervini A. Miscione M. Napoli M. Nogler L. Perulli A. Pessi R. Pisani C. Rausei P. Romei R. Salimbeni M.

Santoni F. Scarpelli F. Sitzia A.La ricognizione. La focalizzazione. I profili problematici. Inoltre, le indicazioni del non hanno ricevuto le necessarie specificazioni in atti successivi. Eppure non sono mancati autorevoli suggerimenti per renderlo operativo e aggiornarlo, primo fra tutti quello della Commissione Giugni del Inoltre, nello stesso anno la materia trovava una regolazione coerente e unitaria nel pubblico impiego d.

Le regole stabilite per il pubblico impiego nel hanno mostrato di funzionare in modo relativamente soddisfacente fino ad oggi, riducendo la frammentazione sindacale, dando certezza ai contratti e favorendone la stipulazione unitaria da parte dei sindacati rappresentativi 3. Queste in molti casi hanno seguito un corso normale e unitario, nonostante la mancanza di regole atte a comporre i dissensi fra sindacati. La fissazione della soglia ha il significato di una legittimazione reciproca fra le organizzazioni firmatarie, con effetti solo fra le stesse.

Per gli stessi motivi, la soglia non ha alcuna incidenza in ordine agli effetti del contratto collettivo nazionale. E da tale terreno le parti si sono tenute consapevolmente lontane. Queste varianti indicano diverse tecniche di coordinamento fra i due livelli. La formula del patto del allude a un coordinamento funzionale quando indica che la contrattazione aziendale riguarda materie e istituti diversi e non ripetitivi rispetto a quelli retributivi propri del contratto nazionale applicando il cd.

Nel nostro ordinamento vige il principio secondo cui le clausole della contrattazione di livello superiore sono prive di efficacia cd. In questo accordo si sono stabilite sanzioni nel caso di scioperi e di comportamenti lesivi degli impegni assunti, dalle parti con una duplice previsione.

Anzitutto, per la mancanza di indicazioni circa le conseguenze sanzionatorie ricollegabili alla violazione di un eventuale impiego di tregua del resto non facilmente apprezzabili.

Si tratta comunque di un punto cruciale per la tenuta del sistema contrattuale. In un contesto economico turbolento e con rapporti di forza precari, i sistemi partecipativi hanno maggiori chancesdi successo per ambedue le parti.

Lo confermano le esperienze di paesi come la Germania che, per questo, oltre che per le sue politiche economiche lungimiranti e innovative, sta reagendo meglio di noi alla crisi. Del resto, il ricorso a pratiche collaborative, pur senza sostegno legislativo, ha permesso anche a molte aziende italiane di ottenere buoni risultati competitivi senza o con limitato ricorso al conflitto Le difformi sentenze dei giudici sugli accordi FIAT e il ritorno manifestato da molte di queste a concezioni privatistiche del contratto collettivo ne sono conferma La soluzione concordata presenta peraltro una variante significativa rispetto al precedente del pubblico impiego e anche rispetto alle formule avanzate nei tentativi, contrattuali e legislativi, di regolare la materia, reiteratisi negli ultimi due decenni.

Clausole simili di deroga, o di apertura come si definiscono in Germania, si sono diffuse, con varianti, in gran parte dei paesi europei In entrambi i casi la regolazione e il controllo fanno capo al contratto nazionale, ma le funzioni del controllo sono diverse.

In una prospettiva di sistema il mantenimento di un quadro contrattuale di categoria, sia pure derogabile, costituisce una salvaguardia contro le tendenze centrifughe nella regolazione dei rapporti di lavoro, o peggio contro la rottura tout court del sistema contrattuale. E sta alle parti sociali ridefinirne di volta in volta le condizioni. Alla tesi che tale prassi avrebbe permesso una buona tenuta del sistema contrattuale tedesco 30si contrappongono valutazioni critiche secondo cui essa starebbe realizzando una irreversibile erosione di quel sistema Indicazioni analoghe si riscontrano nelle esperienze straniere Analogamente diversificate, in dipendenza dagli stessi caratteri, si presentano le condizioni richieste nei vari sistemi per la attivazione delle deroghe.La legge n.

Il disegno di legge: quadro di sintesi. Infine, si prevede la creazione di un nuovo strumento di sostegno del reddito per i lavoratori ultracinquantenni. Il 31 maggio il Senato ha approvato, in prima lettura, il disegno di legge, apportandovi una serie di modifiche.

Le modifiche introdotte al Senato. Con riferimento alle norme volte a contenere il fenomeno delle c.

brevi note sullaccordo interconfederale del 28 giugno 2011 e sull

Ammortizzatori sociali. Altri interventi. Pubblicata nella Gazz. Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato.

In vigore dal 18 luglio I risultati delle ricerche condotte mediante l'utilizzo delle banche dati sono resi pubblici e comunicati al Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Le disposizioni della presente legge, per quanto da esse non espressamente previsto, costituiscono principi e criteri per la regolazione dei rapporti di lavoro dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzon.

Restano ferme le previsioni di cui all'articolo 3 del medesimo decreto legislativo. Al decreto legislativo 6 settembren. Al decreto legislativo 10 settembren. All'articolo 32, comma 3, della legge 4 novembren. Le disposizioni di cui al comma 3, lettera adell'articolo 32 della legge 4 novembren. La disposizione di cui al comma 5 dell'articolo 32 della legge 4 novembren. Gli articoli 54, 55, 56, 57, 58 e 59 del decreto legislativo 10 settembren.

Ucsf medical school acceptance rate

Gosar

thoughts on “Brevi note sullaccordo interconfederale del 28 giugno 2011 e sull

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to top